Come scegliere i colori giusti per le pareti di casa

Prima di decidere quale colore scegliere per pitturare una stanza bisogna tenere conto di molti fattori, alcuni dei quali sono di seguito riportati:

  • la persona che utilizza la stanza;
  • la sua destinazione d'uso;
  • l'ora quando sarà utilizzata maggiormente;
  • la quantità di luce naturale che la penetra;
  • gli elementi architettonici presenti al suo interno;
  • mobili principali della stanza;
  • colori delle stanze accanto;
  • sentimenti che vogliamo che trasmetta il colore.

 

PSICOLOGIA DEI COLORI

Rosso: simboleggia la passione, l'amore, il calore, l'alimentazione, la resistenza, ed è molto stimolante. Per molti risulta un colore troppo aggressivo. Simbolizza anche il pericolo, il sangue, il fuoco e la violenza. Stimola la liberazione di adrenalina e fa salire di poco la pressione arteriosa. Il rosso rende loquaci, aperti, premurosi, passionali.

Rosa: simboleggia femminilità e gioventù. Debolezza e ingenuità. Il rosa rappresenta l'amore e la gentilezza. Agisce in maniera spiccata sul sistema nervoso rilassandolo e migliorando la vista.

Giallo: simboleggia la luce del sole, la felicità, la crescita e l'oro. È il colore che più ricorda il Sole, esprime quindi un movimento di espansione. La scelta del giallo quindi è ricerca del nuovo, del cambiamento, della liberazione dagli schemi. Sinonimo di vivacità, estroversione, leggerezza, crescita e cambiamento. Stimola l'attenzione e l'apprendimento, acuisce la mente e la concentrazione.

Arancio: è un colore vibrante e accogliente. È molto in voga per i siti web. Simboleggia inoltre attenzione e ricerca. Nella cultura giapponese e cinese l'arancione è associato all'amore a alla felicità. È il colore della crescita, simboleggia il sole nascente, è il colore della gioia.

Verde: simboleggia la Natura, ambiente, vita, crescita, fortuna, gioventù, primavera, fertilità e religione. Anche invidia e gelosia. Indica immaturità. Per i buddisti il verde rappresenta la vita. E' un colore neutro, rilassante, favorisce la riflessione e la calma.
Porpora: simboleggia regalità, spiritualità, passione ed amore. Anche crudeltà, arroganza e pianto.

Blu: simboleggia la calma, l'acqua, il cielo, l'armonia, la fiducia, la pulizia e la lealtà. Anche tristezza e depressione. Rappresenta l'intelletto, la verità, la fedeltà, la costanza. Il Blu è il colore della grande profondità, il principio femminile. Per i buddisti rappresenta il Cielo. È  purificante ed è il colore dello spazio. Induce all'introspezione, alla sensibilità, alla calma e serenità.

Viola: è sinonimo di intelligenza, conoscenza, devozione religiosa, santità, sobrietà, penitenza. È il colore con la maggior frequenza e l'energia più alte dello spettro visibile.


Marrone: rappresenta il colore della Madre Terra, del legno, per cui si associa alle cose solide e durature. La preferenza di marrone simboleggia mancanza di radici però al contempo aiuta ad essere pratici e non dispersivi. E' ottimo come colore nei pavimenti perché rappresenta la terra, da stabilità.

Grigio: simboleggia, intelligenza, solidità, pulizia e qualcosa di moderno. Viene anche associato a maturità e tristezza. Il grigio è neutro. Simboleggia la depressione, l'umiltà.

Bianco: simboleggia la pulizia, innocenza, spazio, purezza, castità, semplicità e pace. Ma anche freddezza e sterilità. Rappresenta la luce, la semplicità, il sole, l'aria, l'illuminazione, la purezza, l'innocenza, la castità, la santità, la sacralità, la redenzione.

Nero: è associato al potere, eleganza, magia, mistero e notte. Simboleggia anche lutto e morte (culture occidentali), cattiveria, infelicità, tristezza, rimorso e rabbia. È un "non colore", cioè assenza di colore, e tuttavia viene utilizzato per rendere più densi altri colori.